Uno sguardo perso nel vuoto

L’altro giorno mi trovavo in un bar sulla spiaggia, in vacanza. Sole, mare e tranquillità. Non si poteva chiedere di meglio.

Mentre aspettavo il mio pranzo mi sono trovata di nuovo ad osservare le persone intorno a me e ho notato una famiglia con due bambini. Sono rimasta colpita dalle loro espressioni. Non sembravano arrabbiati o in preda a qualche discussione, ma semplicemente apatici. I due bambini erano entrambi occupati a giocare con i cellulari in silenzio, il marito leggeva il giornale e la moglie invece aveva uno sguardo perso nel vuoto davanti a sè. Mi è sembrata proprio una situazione strana. Sicuramente la famiglia si trovava in vacanza, avrebbe dovuto essere un momento di felicità e divertimento, invece mi sembrava di vedere quattro persone che in realtà pensavano a tutt’altro invece che stare assieme. L’ho trovata una situazione triste. Alla vista non sembrava una famiglia felice, tutti si facevano i fatti loro senza condividere niente. Sembrava una famiglia che alla fine di stare assieme non era così importante.

Ovviamente le mie sono tutte supposizioni, ma se fosse davvero così mi chiedo come mai arrivati a certi momenti molte persone non si accorgono più di chi hanno di fianco.

Sono rimasta stupita più che altro dalla signora. Non aveva una sguardo sereno, avrà avuto le sue buone ragioni sicuramente, ma a vederla non sembrava una persona felice. Eppure da fuori era una famiglia normale, come tante altre, forse come troppe… Famiglie che stanno insieme perchè lo sono sempre state, ma che in realtà forse per entrambi le emozioni e il piacere di stare assieme era passato da tempo. Nessuno dei quattro ha sorriso per tutta la durata del loro pranzo. Mi ha fatto pensare alla noia dell’abitudine. La noia.

Non trovo che queste famiglie unite siano alla fine meglio di quelli che si separano.

Mi è davvero sembrata una situazione triste da vedere. La condivisione è importante, dà ad una relazione, che sia di amicizia, parentela o amorosa, il vero senso dello stare insieme. Essere interessati alle persone che ci stanno accanto e vedere ricambiato l’interesse, è importante, fa rimanere vivo il sentimento. A volte, però, le cose finiscono senza nemmeno accorgersi, e quando finiscono dovremmo chiederci se lo stare ancora assieme è ancora importante e bello come un tempo, se ne vale ancora la pena davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *