Tutto quanto

E così finiamo a parlare di amore. Prima o poi doveva capitare.

Che dire? Trovo che sia un argomento difficile, ma nell’ultimo periodo della mia vita ho compreso che forse non l’avevo mai provato davvero. Prima era diverso, io ero diversa. E’ una delle emozioni più complicate da definire. Immagini sempre la storia dei film come se fosse davvero ciò che ti dovresti aspettare. Ci facciamo un mucchio di castelli in aria pensando sempre a come dovrebbe essere, come è l’Amore con la A maiuscola. Invece è tutto l’opposto. I film che ci facciamo distruggono sempre tutto. Come un carro armato che passa sopra ad una lattina di Coca Cola. Le aspettative bruciano tutto.

Essere capaci di vivere il quotidiano, di vivere il sentimento di oggi per quello che è, senza pretese e senza progetti, come fossimo senza un domani, lo rende tutto più speciale. Come se fosse una barchetta lasciata alla deriva in un ruscello che vaga tranquillamente. Senza interessi, senza prospettive. Renderlo speciale per ciò che è.

Io voglio credere che sia semplice. Sono certa che sia semplice.

La vita di tutti i giorni sia speciale, è una cosa che non possiamo perderci e tutti i giorni dobbiamo riuscire a sentirci innamorati e felici delle nostre scelte. Voglio poter essere sicura delle mie emozioni. Io voglio dire sì, ti amo, non forse, magari, può darsi.

Forse non sarà sempre così, l’amore come tutte le cose può avere una fine e non lo nego, ma quanto è bello sentire il cuore che batte, sentirsi appagati da ciò che si condivide? L’amore è ciò che ci rende diversi. Amare vuol dire, amare tutto. Tutto quanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *