Calma apparente

Mi sento come fossi in una bolla di sapone, che svolazza nell’aria senza una meta, sapendo di lasciare il posto in cui è oggi, ma senza avere preoccupazioni per il futuro. Credo di essere in una sorta di occhio del ciclone, dove è tutto tranquillo, ma in realtà c’è la tempesta intorno a me. Calma apparente. Un momento ricco di pensieri concentrati sull’oggi e poco interessati a ciò che accadrà da qui a poco. È una situazione normale? Bah.. forse è un tentativo del mio cervello per tentare di non finire in sovraccarico e quindi all’esplosione. C’è una parte di me che forse ha preso il controllo su tutte le altre, quella che riesce a tenermi ancorata a terra nel caos delle vicende. Ora che scrivo mi sembra effettivamente tutto più vicino, il tempo scorre davvero veloce e senza troppo dar peso a chi fa cosa o che cosa succede. Va avanti e basta. Le preoccupazioni di oggi non saranno quelle di domani, quindi tanto vale imbottirai il cervello di arrovellamenti. Credo che abbia attuato questa tattica.

Vorrei imparare a vedermi da fuori per un attimo, chissà cosa penserei di me. Affrettata? Tormentata? In balia di ciò che non so? Alla ricerca di me stessa? Imbarcata in una avven

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *